Cuba in notturna




Il panorama era surreale, i grossi fari illuminavano la spiaggia e il mare era scuro e tenebroso, se non per le linee biancastre della spuma. Volevo cercare di riprodurlo in uno scatto ma purtroppo la differenza di esposizione era notevole e il mio piccolo treppiede da viaggio non consentiva l’accuratezza di poter fare scatti multipli per un HDR.
Ho scattato in RAW e sviluppato due immagini: una a -0.5EV e una a +1.5EV; poi ho fatto un po’ di tonemapping con le due immagini e il risultato somiglia abbastanza a quel che cercavo (anche se per il mare avrei preferito un effetto seta molto più marcato).
Purtroppo ho dimenticato una cosa fondamentale: fare un dark frame per ovviare ai fastidiosi pixel che son venuti fuori nell’immagine con l’esposizione per il mare.

Annunci

Vorrei…

…riuscire a dedicare un po’ di tempo a provare adeguatamente:

  • rawstudio: è in giro da un po’ e confesso che quando lo ho provato non mi ha entusiasmato… ma non ci son motivi per non dargli una seconda chance!
  • rawtherpee: appena uscita la prima alpha rilasciata sotto GPL lo ho provato… sembra potente e ben fatto (beh, si tratta di una versione 3, quindi considerabile matura) anche se un po’ instabile al momento… ma forse ci son stati progressi!
  • darkroom: scoperto oggi, provato al volo (c’é anche un ebuild per gentoo!) ma qualcosa non quadra con il tema GTK… da riprovare meglio!

buzz

Trovo che twitter non sia particolarmente utile ma tutto sommato è divertente rileggere dopo un po’ di tempo quel che si è scritto… ma come tutti i social network è un po’ fastidioso da tenre aggiornato, dopo un certo numero di programmi provati é il turno di buzzbird, per adesso sembra funzionare abbastanza bene 🙂

per questo cercavo un programma che mi tenesse agFondamentalmente Twitter é divertenteIl mio account su twitter

Mitico exiftool

Quanto, la settimana scorsa son tornato dalle vacanze w mi son reso conto che non avevo impostato nella macchina fotografica il cambio di fuso mi son detto “beh… un po’ di per e grazie alla libreria exiftool posso fare tutto quello che mi serve“. Avevo usato la libreria qualche anno fa perchè mi serviva un programmino in grado di riscrivere i nomi dei file (e anche un paio di tag) al volo senza star li a fare magheggi strani… quindi ho ripreso lo script e mi son basato su quello per scrivere quello che mmi serviva.
Avevo quasi finito quanto mi son reso conto che exiftool fa già tutto quello che mi serve (ovviamente meglio di come lo avrei potuto fare io…).
E così alla fine ho perso qualche ora (beh, ho rinfrescato un poco le mie conoscenze di perl) per fare quello che potevo fare in una linea:

$exiftool -AllDates-=7 \
  -DestinationCity='Mexico City' \
  -WorldTimeLocation='Destination' *

Alle volte anche io mi impegno per rendere la mia vita un po’ più complicata di quel che potrebbe essere :-/

Java Installer

Oggi ho deciso di provare jalbum, un album generator con annesso sito per ospitare gli album generati (confesso che io ero più interessato al sito che al programma). Per usare la gallery occorre comunque scaricare e installare il programmino java che genera e carica sul sito le foto.
Il sito fa tutto da solo, vede che ho linux e mi suggerisce la versione (autoinstallante!) da scaricare, altrimenti posso andare nella pagina dei downloads dove c’è la versione di linux in mezzo a quelle per Solaris, AIX, Windows e quant’altro. Sembra tutto facile.
Scaricato l’installer per linux, avviato e…. sorpresa, non funziona!
Dopo aver notato ce in fondo quell’installer, anche se identificato da un estensione .bin è in fondo uno script di shell, ho iniziato a leggere come era fatto. E guardando ho visto che il problema era che tale installer non riusciva a capire la versione java della mia installazione (non so se dipendesse dal fatto che 1.6 è troppo avanti oppure perchè il mio linux viaggia a 64 bit.
Onestamente non avevo poi molta voglia di mettermi a taroccare il il file (ci ho provato, ma quando dopo aver passato il primo scoglio mi ha detto che non gli piaceva più la dimensione dell’archivio lo ho mandato a quel paese…) mi sono messo a rivedere bene la pagina dei downloads e così ho trovato (un po’ in basso, un po’ nascosto, un po’ anonimo…) l’unica cosa che serve con i programmi java: un archivio .zip da prendere, scompattare e avviare.

Ha funzionato subito e adesso mi chiedo: perchè un installer?